mtb cinghiali sui pedali

5 mAGGIO 2012

"tempo permettendo"

barge, madonna della neve, montoso, rucas.

km: 38 dislivello: 1277 mt.

Altitudine max: 1371 SLM

 

PERCORSO E TRACCIA (PDF GPS)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

 Primavera 2012: primo week-end di maggio, ennesimo week-end con previsione pioggia! E le pessime previsioni meteo mietono vittime in gran parte del gruppo: all’appuntamento in piazza San Rocco a Barge soltanto 3 cinghiali si presentano all’appello. Big Smile, Pinin e Downhill formeranno oggi lo sparuto gruppo il cui compito di giornata è tracciare un nuovo percorso ad anello, da riproporre poi al branco: Barge - Madonna della Neve – Montoso – Rucas – Barge. 

 I tre cinghiali iniziano a dirigersi verso il Castello di Bagnolo con le menti attanagliate da un atroce dubbio…. A discapito delle previsioni dei bookmaker, il favorito “Riusciremo a tornare alle automobili prima che inizi un diluvio universale ?” viene scavalcato da “Downhill riuscirà a riportarci alle automobili?”. 

 Arrivati al castello tramite un bel taglio attraverso i campi, ci concediamo qualche minuto per il servizio fotografico approfittandone anche per alleggerire l’abbigliamento: è infatti uscito il sole che ci accompagnerà fino al santuario. Durante la salita a Madonna della Neve abbandoniamo presto l’irto asfalto per arrampicarsi su un sentiero che le abbondanti piogge hanno reso un po’ pesante e scivoloso.  

 Qualche bivio di troppo mette a dura prova la memoria (?) di Downhill, che riesce però a cavarsela egregiamente. Inseguita una coppia di caprioli su per un vicolo cieco e seminato un cane un po’ troppo temerario, ci ritroviamo finalmente ad affrontare gli ultimi tornanti su asfalto prima del santuario. Giunti al santuario con il sole, ci godiamo un breve e meritato riposo per ripartire poi in direzione di Montoso sotto una leggera pioggia. Indomiti decidiamo di proseguire: purtroppo man mano che ci avviciniamo al paese la pioggia diventa sempre più insistente, costringendoci anche a una breve sosta sotto un balcone.

 Superato il centro abitato, ci dirigiamo verso Rucas, avvolti nella nebbia. Sarà lo scarso allenamento, sarà la suggestione della precedente salita al santuario o la misticità dell’atmosfera, ma durante gli ultimi tratti di salita un rallentato Big Smile spergiura di aver avuto più di una visione! 

 Gli sforzi dei cinghiali vengono però premiati: affrontiamo la discesa che ci porterà alle cave di Rucas confortati da un timido sole. Laviamo le ruote infangate nel Rio Infernotto, raggiungendo poi l’omonimo rifugio attraverso uno splendido sentiero.  Qui, ospitati da indigeni lucertoloni, effettuiamo un veloce rifornimento d’acqua e poi ultima foto a ricordo dell’ennesima piacevolissima giornata trascorsa insieme!

 

Pinin alla prima uscita stagionale... guadi di torrenti e...

 

freeride a go go.

 

 

Poi l'incertezza sembra guidare il branco. Che Downhill abbia preso la testa

del gruppo?

 

 

???

 

 

 

Ai piedi del castello i cinghiali sfidano i cavalieri

 

 

La bellezza della natura non può nulla contro la ...

 

 

...durezza di questa rampa.

 

 

 

 

Uno spirito roccioso e un roccioso cinghialotto.